17. Spazi pubblici e dimensione politica nella città romana

€35.00

Spazi pubblici e dimensione politica nella città romana

Funzioni, strutture, utilizzazione

a cura di Carlotta Franceschelli, Pier Luigi Dall’Aglio, Laurent Lamoine

----------------------------------------------------------

DETTAGLI 

Formato Dimensione Pagine Lingua Anno ISBN
LIBRO 21x29,7 272 Italiano 2017
978-88-6923-251-0

-----------------------------------------------------------

Il volume raccoglie i contributi presentati nel corso di due Giornate di Studio che si sono svolte nei mesi di marzo e ottobre 2015 a Clermont-Ferrand e Bologna, con l’obiettivo di riflettere sulla dimensione politica degli spazi pubblici nella città romana. Attraverso un approccio pluridisciplinare, cui hanno contribuito diversi specialisti del mondo antico quali, in particolare, storici, giuristi, archeologi e topografi antichisti, sono stati sviluppati casi di studio, riguardanti Roma e il mondo provinciale, ma anche questioni più propriamente concettuali e metodologiche.
Partendo da una concezione ampia della “dimensione politica” che permea la città romana, sono stati considerati, al tempo stesso, gli spazi destinati ad accogliere attività direttamente connesse con il governo della città ed essenzialmente promananti dal potere centrale, come i monumenti celebrativi, e quelli invece entro cui i suoi abitanti partecipavano alla vita della città stessa, attraverso pratiche più o meno istituzionalizzate, come il “rituale” del voto o le forme di dialogo “verticale” tra governanti e governati. Questi temi sono affrontati in un’ottica diacronica, in relazione alle trasformazioni sociali e politiche che hanno talora portato a interventi di destrutturazione e riorganizzazione degli spazi urbani nel corso del tempo.

Carlotta Franceschelli è maître de conférences in Storia e Archeologia romana all’Université Clermont Auvergne (Clermont-Ferrand) ed è membro del Centre d’Histoire “Espaces et Cultures”. Le sue attività di ricerca riguardano l’organizzazione del territorio e della città in età romana. Dal 2010 è responsabile delle ricerche sugli acquedotti romani di Néris-les-Bains (Allier) e dello scavo del complesso monumentale del Péchin. Dal 2010 collabora alla direzione dello scavo del municipium di Ostra (Ostra Vetere, AN).

Pier Luigi Dall’Aglio è professore associato di Topografia antica presso l’Università di Bologna. La sua attività di ricerca riguarda l’interrelazione tra l’attività antropica e la geomorfologia, con particolare riferimento alle Marche. In questa regione ha diretto gli scavi nel sito della villa tardoantica e della basilica paleocristiana di Colombarone (Pesaro) e nell’area delle città romane di Suasa (Castelleone di Suasa, AN) e Ostra (Ostra Vetere, AN).

Laurent Lamoine è maître de conférences in Storia romana all’Université Clermont Auvergne (Clermont-Ferrand) e membro del Centre d’Histoire “Espaces et Cultures”. Le sue ricerche vertono principalmente sulla Gallia in età romana e sulle élite e le istituzioni municipali nell’Occidente romano, in età repubblicana e altoimperiale.

 

Continue Shopping
Browse more Book or Bononia University Press products.