Aprire il tempo, abitare la possibilità: essenza del lavoro sociale, di Elisabetta Musi

€5.00

Encyclopaideia n° 31, 2012, Anno XV. 

Dettagli / Details

Formati disponibili
Dimensione file
Pagine
Lingua
Protezione

pdf

1553 Kb

13

Articolo in Italiano con Abstract in Inglese

Stampa e copia non permesse

Available Format
File Size
Pages
Language
Protection

pdf

1553 Kb

13

Italian Article with English Abstract

Print and Copy not permitted

Abstract

Elisabetta Musi
Università Cattolica del Sacro Cuore

È possibile perseguire intenzionalmente la speranza o si tratta di una postura interiore che sfugge alla volontà? E se scaturisce da una ricerca, può essere trasmessa, sollecitata?
Declinata in una pratica da perseguire nella relazione di aiuto? È realistico considerare la capacità di schiudere nuove possibilità per abitare con senso la vita, una competenza professionale del lavoro di cura? Nell’intento di dare risposta a questi interrogativi la riflessione attraversa il pensiero di alcuni tra i maggiori filosofi del Novecento, secondo un orientamento fenomenologico che prende le mosse dall’esperienza vissuta.
Parole chiave: Trascendenza – Speranza – Angoscia – Possibilità – Rinascita

English Abstract

Is it possible to “intentionally” pursue the hope or is it an inner attitude beyond anyone’s will? And if it derives from a research, can it be transmitted, aroused? Can it be declined as a practice to be followed in a helping relationship? Is it realistic to consider the capacity of disclosing new possibilities of living a meaningful as a professional skill in care job?
The intention of giving an answer to these questions crosses the beliefs of some of the greatest philosophers of the twentieth century, in compliance with a phenomenological orientation taking its moves from lived experience.

Keywords: Transcendence – Hope – Anguish – Possibility – Rebirth
Continue Shopping
Browse more Magazine or Bononia University Press products.