Identity(ies), Citizenship(s), and Migration: A Complex Relationship

€5.00

Da Encyclopaideia n° 33, 2012, Anno XVI. 

Dettagli / Details

Formati disponibili
Dimensione file
Pagine
Lingua
Protezione

pdf

320 Kb

24

Articolo in Inglese con Abstract in Italiano

Stampa e copia non permesse

Available Format
File Size
Pages
Language
Protection

pdf

320 Kb

24

English Article with Italian Abstract

Print and Copy not permitted

Abstract

Identità, cittadinanza(e) e migrazione: una relazione complessa

Luiza Cortesão – Rosário Silva – Francisco Neves – Clara Vieira

Paulo Freire Institute, University of Oporto – Portugal

Questo lavoro intende contribuire a una maggiore comprensione della complessità dei concetti di identità e cittadinanza. A tale scopo si sono analizzate le circostanze della vita dei migranti che fanno sì che le persone si muovano in luoghi geograficamente distanti, a volte in contesti culturali molto diversi da quelli in cui inizialmente vivevano, sottoponendoli a violenti processi socio-culturali di ri-contestualizzazione. In che misura questi processi si traducono in acculturazione, in cambiamenti della loro identità? Quando siano determinati a cercare nuovi modi di vita, fino a che punto alcuni di loro lottano per ottenere condizioni più o meno prossime a ciò che può essere considerato cittadinanza? In che misura i paesi scelti, o quella opportunità che ha permesso loro di scegliere il proprio destino, offrono loro l’opportunità di affermarsi come cittadini? In questo articolo analizzeremo i concetti di cittadinanza e di identità, che verranno aggiornati e illustrati attraversole dichiarazioni di molti migranti. Come si vedrà, questi concetti consentono la riflessione su una giustizia sociale e cognitiva.

Parole chiave: Migranti – Cittadinanza – Acculturazione – Giustizia cognitiva

English Abstract

This work aspires to contribute to a greater understanding of the complexity of the concepts: identity and citizenship. With this purpose, the circumstances of migrants’ life that make people move to geographically distant locations, sometimes to very different cultural contexts of those where they initially lived in, subjecting them to violent socio-cultural processes of re-contextualization, were analysed. To what extent do these processes translate into acculturation, into changes in their identity? To what extent, when determined to seek out new ways of life, some fight for more or less close conditions to what can be considered citizenship? To what extent do the countries chosen, or that chance allowed them to choose as their destiny, provide them with the opportunity to assert themselves as citizens? In this paper we will analyse the concepts of citizenship and identity, which will be updated and illustrated by many migrants’ statements. As we shall see, these concepts allow for the reflection on social and cognitive justice.

Keywords: Migrants – Citizenship – Acculturation – Cognitive Justice

Continue Shopping
Browse more Magazine or Bononia University Press products.