Le ville del concorso della IV triennale di Monza (1930)

€30.00

Le ville del concorso della IV triennale di Monza (1930)

Disegno e modello nella comunicazione del progetto 

di Manuela Incerti
--------------------------------------------------------

DETTAGLI 

Formato Dimensione Pagine Lingua Anno ISBN
LIBRO 21x29,7 268 Italiano 2016 978-88-6923-163-6

--------------------------------------------------------

Nel secondo dopoguerra molto spesso nella opinione comune il giudizio sulle espressioni creative è stato influenzato dalle esperienze negative e dolorose vissute in quegli anni.
Oggi gli esperti nel campo dell’architettura e delle arti applicate sono convinti che lo spirito creativo del momento storico fra le due grandi guerre sia stato anche in Italia -nonostante la presenza della dittatura- vario, vivace, multiforme e sorretto da un dibattito internazionale di livello europeo.
Le speculazioni della prima metà del XX secolo, che oggi definiremmo innovative, sono state contestatrici e rivoluzionarie ma, parrebbe, sempre proiettate ad un futuro “futuribile”.
L’architettura circondata dalle arti minori aveva acquistato in quegli anni un ruolo determinante nella politica urbana e nella divulgazione di una nuova “modernità”. Dalla pratica all’apparenza estetica e a tutti i livelli funzionali, i nuovi orientamenti erano diffusi e visibili tanto nell’architettura degli edifici monumentali quanto in quella della edilizia corrente. Un vero manifesto delle tendenze non solo politiche nel dibattito culturale sempre vivacissimo nel campo delle scuole dell’apprendimento.
Ripercorrere, come si è proposta Manuela Incerti, l’architettura nota in un momento preciso di storia, può far pensare ad uno scritto in parte scontato. Basta scorrere l’indice del libro per rendersi conto, invece, che l’autrice con i suoi collaboratori, in maniera semplice e senza voler esprimere una critica stilistica ma usando propri strumenti di analisi anche specialistici, segue un originale percorso di conoscenza attraverso la lettura della documentazione iconografica disponibile.

Tutto il libro ruota intorno ai progetti disegnati e analizzati, ma a questa centralità di interesse e di studio si intrecciano in maniera inevitabile gli aspetti storici, sociali e culturali. Le personalità degli architetti, le scuole di formazione, le conoscenze specifiche teoriche e pratiche sono approfondite. Gli argomenti vengono affrontati con metodo rigoroso di ricerca filologica acritica e, dove possibile, racchiusi in una catalogazione precisa ed esauriente realizzata nella schedatura dei 36 progettisti.
I contributi di Matteo Cassani Simonetti e di Uliva Velo bene si inquadrano nel complesso del saggio, approfondendo aspetti essenziali e complementari nello svolgimento dei temi di ogni capitolo.


Dalla prefazione di Emma Mandelli 

 
Continue Shopping
Browse more Book or Bononia University Press products.