Transcending Discursive Conflict. An Existential Phenomenological Investigation into Higher Educational Leadership, Neil Alan Soggie

€5.00

Da Encyclopaideia n° 32, 2012, Anno XVI. 

Dettagli / Details

Formati disponibili
Dimensione file
Pagine
Lingua
Protezione

pdf

378 Kb

32

Articolo in Inglese con Abstract in Italiano

Stampa e copia non permesse

Available Format
File Size
Pages
Language
Protection

pdf

378 Kb

32

English Article with Italian Abstract

Print and Copy not permitted

Abstract

Trascendere il conflitto discorsivo. Un’analisi fenomenologico-esistenziale sulla leadership all’università

Neil Alan Soggie
Crandall University

Questo articolo affronta l’esperienza del conflitto secondo il punto di vista dei vicerettori di università. Il punto di partenza è uno studio fenomenologico e un’analisi euristica di interviste a sette vice-rettori. L’essenze fenomenologiche emergenti dall’analisi sono ricondotte a una struttura di principi relative a un’auto-organizzazione volta a perseguire il successo accademico e a gestire positivamente il conflitto. La narrazione che risulta dall’analisi descrive la caratteristica fondante: il tema esistenziale emergente è l’accettazione e la trascendenza della morte. L’accettazione della morte permette all’individuo di dare il giusto peso alle priorità, ai valori e ai significati. La sua trascendenza guida l’individuo a dare senso al proprio impegno professionale. La capacità di scegliere la propria reazione di fronte alle situazioni di vita offre un livello di trascendenza situazionale che porta il soggetto oltre la situazione di conflitto e sostiene un certo distacco dalle forze discorsive negative del conflitto stesso. Questa trascendenza situazionale, quindi, permette a chi è in posizione di leadership di dare voce agli attori del conflitto e di prendersi carico del lato emotivo delle persone coinvolte. Questa flessibilità nell’ascolto di tutti i soggetti coinvolti garantisce al leader di mettere in atto un impegno costruttivo per una risoluzione positiva del conflitto.

Parole chiave: Fenomenologia Esistenziale – Morte – Gestione del Conflitto – Alta Formazione – Leadership

English Abstract

This article examines how University Vice Presidents of Academics find the courage to transcend conflict. This article grows out of a phenomenological study and heuristic analysis of interviews with seven Vice Presidents. The phenomenological essences drawn from this analysis are assembled into a structure of principles for successful self-organization and positive conflict management in educational leadership. The resulting synthetic narrative describes the foundational feature as death salience used via death acceptance and death transcendence. Death acceptance allows the individual to balance priorities, values, and meanings. The death transcendence response drives the individual to create meaning through family and work efforts. This leads to a desire for internal integrity, and the ability to recognize the power of choice in engaging others in a positive manner. This ability to choose one’s reaction to the situation affords a level of situational transcendence above a conflict situation, and the rational detachment to not be swayed by the negative discursive forces of the conflict. This situational transcendence then allows the leader to give voice to the stakeholders, affording care to the emotions of those involved. This flexibility to hear from all involved ensures that the leader can have constructive engagement towards a positive resolution of the conflict.

Keywords: Existential Phenomenology – Death Salience – Conflict Management – Higher Education – Leadership
Continue Shopping
Browse more Magazine or Bononia University Press products.